I migliori gadget tecnologici del 2016

droneBasta darsi un’occhiata intorno in questi primi mesi dell’anno per capire quali sono i migliori gadget tecnologici del 2016, quelli che spopoleranno di più nel futuro prossimo. Impossibile non partire dai droni, oramai un gadget sulla bocca di tutti e che in tanti vorrebbero avere; il punto forte dei droni è la versatilità, dato che possono essere impiegati per scopi molto diversi. Le grandi aziende potrebbero usarli, in futuro, per spedizioni immediate a brevi distanze, intanto film-maker e appassionati di fotografia con una certa esperienza in ambito tecnologico li utilizzano per suggestivi scatti e riprese dall’alto.

Per tale motivo, nel giro di non molto tempo, saranno necessarie nuove normative perché i nostri cieli potrebbero ritrovarsi popolati di questi droni (impiegati anche in ambito sportivo, vedi allenatori di calcio che li adoperano per filmare dall’alto i movimenti delle loro squadre nel corso degli allenamenti). L’hoverboard potrebbe essere il mezzo di trasporto del futuro: ecologico e semplice da utilizzare per spostarsi in tutta comodità rinunciando all’automobile.

hoverboardAl momento, gli hoverboard sono dei “giocattoli”, anche piuttosto pericolosi a giudicare dal filmato che Mike Tyson ha diffuso in rete nel periodo di Natale: il celebre ex pugile viene immortalato mentre si sposta con l’hoverboard della figlia, ma la sua dimestichezza è scarsa e la caduta sulla schiena piuttosto rovinosa. Un gadget senza dubbio futuribile, ma che necessita di una certa pratica per poter essere utilizzato senza rischi. Il costo al momento si aggira fra i 400 ed i 1000 euro. L’auto che si guida da sola sembra il frutto di una tecnologia fantascientifica, ma in realtà è molto più vicina di quanto sembri.

La prima vettura completamente autonoma dovrebbe fare la sua comparsa soltanto fra quattro anni, intanto però le automobili stanno diventando sempre più indipendenti e il 2016 sarà da questo punto di vista l’anno del non-ritorno, il punto di svolta cruciale verso un futuro di vetture che faranno tutto da sole. Ad aprile è previsto il debutto della Tesla Model 3, primo importante passo verso le auto che non avranno bisogno di nessuno al volante. La stampa 3D è un altro settore nel quale le aspettative sono molto elevate.

stampa 3DNel 2016 potremmo assistere ad un importante sviluppo della stampa 3D che coinvolgerà il settore sanitario, il quale farà da apripista a quanto vedremo nei due-tre anni successivi, in cui la stampa 3D assumerà sempre maggiore rilevanza. Si stima, infatti, che entro il 2019 più del 10% della popolazione mondiale utilizzerà oggetti stampati con la tecnologia 3D. Che il futuro di film e serie tv sia lo streaming, appare chiaro ormai da diverso tempo e nel 2015 un’importante conferma è giunta dai dati della fruizione dello streaming, il cui ricavo ha superato i download.

Già a partire dal 2016, dunque, la visione di contenuti sarà sempre più orientata sullo streaming, come dimostra lo sbarco di Netflix in Italia e l’arrivo di Apple Music, creata per contrastare Spotify. Dagli Stati Uniti, inoltre, arriva la svolta: T-Mobile ha infatti deciso di non considerare nel traffico dati delle tariffe lo streaming, contribuendo in tal modo alla sua diffusione anche mobile. Capitolo device indossabili: da anni se ne parla, ma finora sembrano rimasti un po’ al palo. Nel 2016, però, la tecnologia indossabile dovrebbe subire una decisa accelerata grazie ad Apple, che farà debuttare una nuova versione del suo Apple Watch, più indipendente dal telefono rispetto alla precedente. Varie aziende stanno investendo non poco in questo tipo di tecnologia e il 2016 potrebbe rappresentare la svolta per i wearable device.

Comments are closed.